Il deposto presidente catalano Carles Puigdemont
Il deposto presidente catalano Carles Puigdemont (keystone)

Puigdemont, chiesta incriminazione

Accusato con i suoi ministri di "ribellione" e "sedizione". Attualmente si trova in Belgio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il procuratore generale dello Stato spagnolo, Juan Manuel Maza, ha chiesto l'incriminazione del deposto presidente catalano Carles Puigdemont e dei suoi ministri per "ribellione", "sedizione" e "malversazione" dopo la dichiarazione di indipendenza votata venerdì dal Parlamento catalano. Il reato prevede condanne fino a 30 anni.

La denuncia contro Puigdemont e i ministri è stata presentata davanti alla Audiencia Nacional di Madrid, quella contro Forcadell e l'ufficio di presidenza, che sono ancora coperti dall'immunità parlamentare, davanti al tribunale supremo.

Intanto si apprende che Puigdemont si trova a Bruxelles per incontri con i nazionalisti fiamminghi. Lo scrive El Periodico online.

Domenica il segretario di Stato belga all'immigrazione, Theo Francken, aveva ipotizzato un asilo politico per Puigdemont. Il partito di Francken, l'N-VA, fa parte della coalizione di Governo, e il premier Charles Michel in serata è dovuto intervenire per escludere l'ipotesi, dopo la reazione irritata di Madrid.

ATS/ANSA/AP/M. Ang.

 
 
Condividi