Rallenta l'economia cinese

Il PIL nel 2018 è cresciuto del 6,6%, toccando i minimi dal 1990. A pesare sul rallentamento: guerra dei dazi e riduzione del debito regionale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La crescita cinese continua a frenare: nel quarto trimestre il prodotto interno lordo ha fatto segnare un aumento dell'1,5% percento, attestandosi a livello annuale nel 2018 a +6,6% e toccando così i minimi dal 1990, quando l'economia risentì degli effetti legati alle turbolenze di piazza Tiananmen. Sul rallentamento secondo gli esperti hanno pesato lo scontro commerciale sui dazi con gli Stati Uniti e la riduzione del debito da parte dei governi regionali e delle compagnie.

 

Il comparto industriale è cresciuto del 6,2% nel 2018
Il comparto industriale è cresciuto del 6,2% nel 2018 (reuters)

La produzione industriale invece sale del 5,7% annuo a dicembre, accelerando il passo rispetto al 5,4% di novembre e al 5,3% atteso dai mercati. Considerando l'intero 2018, in base ai dati diffusi dall'Ufficio nazionale di statistica, la crescita è del 6,2%.

Le vendite al dettaglio salgono dell'8,2% annuo a dicembre, in linea con le attese degli analisti, e poco più dell'8,1% a novembre, che è stato il passo mensile più lento dal maggio del 2003. Per l'intero 2018 la crescita si attesta al 9%, soprattutto grazie alla spinta positiva del primi quattro mesi dell'anno, che ha aiutato a compensare parzialmente il successivo rallentamento.

Economia cinese, rallenta la crescita

Economia cinese, rallenta la crescita

TG 12:30 di lunedì 21.01.2019

 
ATS/Bleff
Condividi