Castaner in un'immagine scattata pochi giorni fa a Parigi (©Keystone)

Ritirata la granata GLI-F4

Dopo molte polemiche la Francia ritira l'arma accusata accusata di provocare gravi ferite ai manifestanti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo mesi di polemiche, il ministro dell'Interno francese, Christophe Castaner, ha annunciato domenica il ritiro di una granata lacrimogena esplosiva - la GLI-F4 - utilizzata dalle forze dell'ordine in Francia e accusata di provocare gravi ferite ai manifestanti.

Definita "Granata lacrimogena istantanea", ha un triplo effetto: lacrimogeno, sonoro e uno spostamento d'aria. Viene utilizzata, di norma, dalla forza pubblica in situazione di accerchiamento o di aggressione da parte di gruppi ostili, con l'obiettivo di liberarsi da una situazione o disperdere un assembramento minaccioso.

Diversi manifestanti dei "gilet gialli", ma anche dei collettivi ostili alla costruzione dell'aeroporto a Notre-Dame-des-Landes, hanno denunciato gravi ferite a causa dell'esplosione della GLI-F4.  

Condividi