Sabato a Londra
Sabato a Londra (keystone)

Salve di cannone per onorare Filippo

Il principe e duca di Edimburgo, morto venerdì all'età di 99 anni, è stato omaggiato in tutte le nazioni del Regno Unito e nei territori di oltremare

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Decine di salve di cannone sono risuonate oggi, sabato, in tutte e quattro le nazioni del Regno Unito (Inghilterra, Scozia, Galles, Irlanda del Nord) e nei territori d'oltremare, a mezzogiorno ora locale, per l'estremo saluto al principe Filippo, marito della regina Elisabetta, scomparso ieri a 99 anni.

Un omaggio promosso dal ministero della Difesa britannico in ricordo dei ruoli ricoperti dal duca di Edimburgo nelle forze armate di Sua Maestà, del suo passato in divisa nella Royal Navy, dei trascorsi da veterano combattente nella Seconda Guerra Mondiale.

In prima pagina su tutti i quotidiani britannici
In prima pagina su tutti i quotidiani britannici (keystone)

I colpi sono stati sparati - senza pubblico per le restrizioni dell'emergenza Covid, ma in diretta televisiva - dal castello di Cardiff, da quello di Edimburgo, da quello di Hillsborough a Belfast, dalla Rocca di Gibilterra, dalla Torre di Londra e dalla caserma londinese di Woolwich Barracks, nonché dalle basi navali di Devonport e di Portsmouth e da varie navi da guerra come la Diamond o la Montrose.

È morto il principe Filippo

È morto il principe Filippo

TG di venerdì 09.04.2021

"Roccia nella vita della regina"

Un padre a volte difficile, diretto fino all'asprezza o alla battuta più spregiudicata, ma un pilastro sempre "presente" per la famiglia. E soprattutto l'unica, vera "roccia" della vita della regina Elisabetta. Sono i riconoscimenti che i quattro figli del principe Filippo - intervistati uno dopo l'altro dalla Bbc - riservano non senza commozione al duca di Edimburgo, per 73 anni consorte idi Sua Maestà, morto ieri quasi centenario. La prima testimonianza di fronte alla nazione è affidata alle parole dell'eterno erede al trono Carlo, ormai 72enne, l'unico ad aver visitato Filippo durante l'ultimo ricovero in ospedale. Un atto interpretato da più parti come segno anche visibile del superamento delle presunte incomprensioni passate e delle certissime differenze di sensibilità tra padre e primogenito. Del duca di Edimburgo, Carlo esalta ora "l'incredibile energia profusa per sostenere la mamma, e così tanto a lungo".

 
ATS/ludoC
Condividi