Denso fumo e gente in fuga escono dal terminal distrutto di Zaventem
Denso fumo e gente in fuga escono dal terminal distrutto di Zaventem (Twitter)

Scoppi e morte a Bruxelles

Due deflagrazioni e spari nel terminal all'aeroporto di Zaventem. I morti sarebbero 11, i feriti una trentina

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Due esplosioni si sono verificate martedì mattina poco dopo le 8.00 nella hall Partenze dell’aeroporto di Bruxelles-Zaventem. Stando al sito del giornale "La dernière heure" che segnala fonti dei vigili del fuoco, undici persone sarebbero rimaste uccise mentre i feriti al momento sarebbero oltre una ventina.

Sky News ha reso noto che un primo scoppio si sarebbe verificato nei pressi dei desk per i viaggiatori dell'American Airlines. Un testimone ha dichiarato ai giornalisti che "c'è stata una prima esplosione all'interno dello scalo. La gente ha cominciato a correre verso le uscite. Subito dopo ho sentito un altro scoppio, non lontano da dove ero io". L'agenzia di stampa nazionale Belga ha reso noto che all'interno della hall si sarebbero uditi pure spari e grida in arabo. Il quotidiano "Le Soir" riferisce che sarebbe stata ritrovata un'altra bomba inesplosa all'interno dello scalo.

L'interno del terminal dell'aeroporto devastato da uno scoppio
L'interno del terminal dell'aeroporto devastato da uno scoppio (Twitter)

Lo scalo è bloccato e sono stati interrotti i collegamenti ferroviari tra il centro cittadino e l’aeroporto. Il capo del Governo regionale di Bruxelles, Rudi Vervoort, ha confermato che è stato posto in atto il piano di gestione delle situazioni di catastrofe. Tutti i voli sono stati intanto deviati sullo scalo di Charlerloi.

ATS/AFP/EnCa

Condividi