Dopo la deflagrazione le fiamme hanno devastato buona parte dell'edificio (ANSA foto)

Scoppia una cascina, tre morti

Tre vigili del fuoco hanno perso la vita nell'esplosione di un vecchio edificio in provincia di Alessandria. Confermata la matrice dolosa

Tre vigili del fuoco sono morti nella notte di martedì a Quargnento, non lontano da Alessandria, in Piemonte, a causa di un’esplosione all'interno di una vecchia cascina. Altri due pompieri sono rimasti feriti, insieme a un carabiniere che a sua volta era intervenuto sul posto. Gli inquirenti al lavoro sul posto hanno confermato che si tratta di un atto doloso, avendo trovato inneschi rudimentali nella cascina di Quargnento.

"Tutto ci fa pensare che l'esplosione sia stata voluta e deliberatamente determinata". Lo ha detto il procuratore di Alessandria Enrico Cieri dopo il sopralluogo. La deflagrazione, secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, si sarebbe verificata in una porzione disabitata del vecchio edificio.

I vigili del fuoco sono comunque ancora al lavoro tra i detriti. Ancora non è del tutto chiara la dinamica di quanto è accaduto. Secondo una prima versione ci sarebbe stata una doppia deflagrazione, mentre secondo le fonti investigative i vigili del fuoco sarebbero intervenuti per un principio di incendio e, una volta arrivati alla cascina, sarebbero stati travolti da uno o più scoppi.

ANSA/EnCa
Condividi