La polizia in azione a Giacarta
La polizia in azione a Giacarta (keystone)

Serie di attentati a Giacarta

Esplosioni e spari nella zona commerciale e all'ONU. Diversi morti. E' caccia ai terroristi - Rivendica l'IS

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un gruppo di uomini armati ha lanciato un attacco con ordigni esplosivi intorno agli edifici ONU e nella zona commerciale di Giacarta, vicino al popolare centro commerciale Sarinah. Le testimonianze raccolte dall'Associated Press parlano anche di tre attentatori suicidi entrati in azione in un locale della catena Starbucks e di un posto di polizia assaltato con armi automatiche. Tra le vittime (sette morti) della serie di esplosioni che hanno sconvolto il centro città c'è anche un cittadino canadese, mentre è in gravi condizioni un olandese che lavorava per le Nazioni Unite.

Il portavoce della polizia indonesiana, generale Anton Charliyan, ha dichiarato che gli assalitori di Giacarta "hanno imitato le azioni terroristiche di Parigi....".

Scene drammatiche
Scene drammatiche (twitter)

Quattro sospetti attentatori sono stati arrestati mentre, secondo l'emittente singaporeana Channel News Asia, altri terroristi sono ancora in fuga. L'attacco è stato rivendicato dall'autoproclamato Stato Islamico (IS).

In Indonesia, il paese con il più alto numero di musulmani al mondo, prevale un Islam moderato, ma è anche presente una frangia radicale. E si ritiene che tra le file dell'IS in Siria e Iraq combattano anche militanti indonesiani.

Reuters/M.Ang./joe.p.

Dal TG20:

Condividi