L'hotel Rigopiano colpito da una valanga mercoledì pomeriggio
L'hotel Rigopiano colpito da una valanga mercoledì pomeriggio (ansafoto)

Soccorritori giunti all'hotel

Le nevicate in Abruzzo hanno ritardato l'arrivo degli aiuti all'albergo Rigopiano colpito mercoledì da una valanga; due persone in salvo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli uomini del Soccorso alpino Guardia di finanza, unitamente a quelli del Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico sono riusciti a raggiungere l’albergo Rigopiano, colpito mercoledì pomeriggio da una valanga, attorno alle 4.30 di giovedì. I soccorritori hanno impiegato diverse ore a raggiungere l’hotel, situato nel Parco nazionale del Gran Sasso in provincia di Pescara (Abruzzo) a causa delle vie di comunicazione interrotte dalla caduta di alberi e ricoperte da una spessa coltre nevosa.

 

I soccorritori, dopo una marcia di diverse ore sugli sci, hanno raggiunto la struttura e messo in salvo due persone che al momento della caduta della valanga si trovavano all’esterno dell’albergo e avevano trovato rifugio in una vettura. Le loro condizioni di salute sono generalmente buone.

Non è ancora invece chiara la sorte degli altri occupanti del Rigopiano che in questi giorni ospitava oltre una ventina di persone. Ciò anche perché l'albergo è stato gravemente danneggiato dalla massa di neve che lo ha investito e l'accesso alla struttura è oltremodo difficoltoso. Le autorità abruzzesi non escludono che all'interno della struttura possano esserci numerosi feriti e anche dei morti.

ANSA/Swing

Condividi