Uno degli attacchi più sanguinosi degli ultimi anni contro le forze dell'ordine (keystone)

Strage di poliziotti in Messico

Due diversi attacchi da parte di una banda di criminali non lontano dalla capitale, bilancio di 17 morti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Almeno 17 agenti di polizia messicani sono stati uccisi giovedì in imboscate da killer non identificati in due diverse località, a circa 80 chilometri dalla capitale Città del Messico.

Il primo episodio è avvenuto nel comune di Coatepec Harinas. Le forze dell'ordine stavano pattugliando la zona, rispondendo a una denuncia sulla presenza di una o più bande della criminalità organizzata. Il gruppo è stato improvvisamente attaccato da un numero imprecisato di uomini armati, con un bilancio di 13 morti: otto membri della polizia di Stato e cinque agenti giudiziari.

Poco dopo è avvenuto il secondo attacco, probabilmente ad opere degli stessi autori, nella località di Almoloya de Alquisiras. Anche in questo caso i poliziotti hanno avuto la peggio. I morti sono quattro.

Si è trattato di uno dei peggiori attacchi in Messico contro la polizia negli ultimi anni. Il 15 aprile del 2015, i narcos di un cartello di Jalisco avevano fatto 15 vittime in quello Stato dell'ovest del paese.

ANSA/pon
Condividi