Gli studenti sono un bersaglio frequente del gruppo estremista
Gli studenti sono un bersaglio frequente del gruppo estremista (Archivio Reuters)

Studenti rapiti da Boko Haram

Il gruppo terrorista rivendica il sequestro di centinaia di giovani dopo l'attacco di una scuola nel nord della Nigeria

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

C'è la mano di Boko Haram dietro l'attacco di un liceo nel nord della Nigeria, in seguito al quale si sono perse le tracce di centinaia di studenti. L'attacco è stato rivendicato da Abubakar Shekau, leader del gruppo jihadista responsabile del sequestro di 276 studentesse nel 2014 che aveva sollevato un'ondata di indignazione a livello globale e di altri rapimenti simili in seguito.

Nella notte tra venerdì e sabato un centinaio di uomini armati hanno attaccato la scuola rurale di Kankara e centinaia di studenti si erano nascosti nella boscaglia per sfuggire all'assalto. Secondo le autorità sono almeno 333 i giovani ancora dati per scomparsi.

 

L'obbiettivo scelto dagli estremisti è distante dalla zona in cui operano normalmente, nella parte nord-est del Paese, e segna un'importante espansione nella propagazione dell'influenza del gruppo in Nigeria.

 
AFP/sf
Condividi