Immagine d'archivio (keystone)

Traffici sul darkweb, 179 arresti

Vasta operazione tra Stati Uniti ed Europa: sequestrati anche 500 kg di droga e 6,5 milioni di dollari in contanti e valute virtuali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un’operazione su scala internazionale contro i traffici illeciti effettuati sul “darkweb”, la parte oscura di Internet, non indicizzata dai motori di ricerca, ha portato all’arresto di 179 persone e al sequestro di 6,5 milioni di dollari (quasi 6 milioni di franchi), in contanti e valute virtuali.

A finire in manette, in Europa e negli Stati Uniti, sono stati presunti venditori di prodotti illeciti, operanti sui cosiddetti marketplace: sorta di siti illegali per il commercio online.

Le autorità statunitensi hanno arrestato 121 persone; le restanti sono state individuate in Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Austria e in Svezia, ha indicato Europol – l’agenzia europea contro la criminalità organizzata – in un comunicato.

Sono anche state sequestrati 500 chilogrammi di droga, tra cui fentanyl (oppiaceo sintetico), ossicodone ed eroina, nonché una sessantina di armi da fuoco.

Droga svizzera sul darknet

Droga svizzera sul darknet

TG 20 di lunedì 17.12.2018

 

“Abbiamo inviato un messaggio forte ai trafficanti del dark web” ha dichiarato Edvards Sileris, a capo del Centro europeo per la cybersicurezza di Europol, “l’internet nascosto non lo è più e non siete più anonimi”.

AFP/ludoC
Condividi