Occorrono cambiamenti sistematici, ammonisce l'IPCC, per contenere a 1,5° gradi il riscaldamento del pianeta (©Reuters)

Trasformazioni senza precedenti

Un rapporto del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico traccia la via per fermare il riscaldamento globale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Cambiamenti rapidi e profondi in tutti i settori della società: è l’impegno che il mondo deve prendere per fare sì che il riscaldamento del pianeta non superi gli 1,5 gradi centigradi. Lo afferma un rapporto del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (IPCC). Secondo gli esperti è necessario che le emissioni di diossido di carbonio di origine umana calino del 45% entro il 2030 per poi ridursi a zero entro il 2050.

Le energie rinnovabili, che rappresentano oggi circa il 25% della produzione di elettricità dovrebbero salire al 70-85% entro il 2050. L’efficacia di queste misure – sottolineano gli esperti – non è certa e comunque esse comporteranno dei rischi.

Il documento, che deve fornire informazioni per la messa in atto delle decisioni prese a Parigi nel 2015 è stato finalizzato la settimana scorsa a Incheon in Corea del sud.

 
Condividi