Donald Trump ha dichiarato di preferire come antagonista Bernie Sanders per il voto di novembre (Reuters)

Trump "preferisce" Sanders

Giunto in South Carolina per un comizio, il presidente USA afferma di preferire il senatore del Vermont come avversario poiché "più facile da battere"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Durante un suo comizio in South Carolina venerdì, dove si tiene la quarta tornata di primarie per la Casa Bianca, Donald Trump ha suggerito ai suoi fan di votare per Bernie Sanders, dopo aver fatto con loro un sondaggio su chi è l'avversario “più debole”.

Un invito reso possibile dal fatto che i seggi sono "liberi" e quindi non si deve essere registrati a un partito per votare. Con le primarie repubblicane cancellate, quelle democratiche offrono l'opportunità di aiutare Trump ad influenzare la scelta del suo rivale.

Trump ha chiesto alla folla dei suoi fan chi è a loro avviso il migliore avversario per lui. "Bernie", è stata la risposta. Il miliardario si è detto d'accordo: "Anch'io penso che Bernie sia più facile da battere".

Allo studio il divieto d'ingresso negli USA per chi arriva dall'Italia

Prima di volare a Charleston l’attuale inquilino della Casa Bianca ha risposto a un giornalista affermando che, in merito all’emergenza per il coronavirus, “stiamo esaminando il problema in questo momento e stiamo guardando a un paio di nazioni, poche nazioni, che hanno un numero un po' sproporzionato” di casi. La domanda era legata a un eventuale allargamento del divieto di viaggio negli Stati Uniti da altri Paesi, come l'Italia.

Da giovedì sera l'amministrazione Trump, a causa dell'emergenza coronavirus, ha elevato l'allerta nei riguardi dell'Italia al livello 3, come già accaduto per la Corea del Sud. A tutti i cittadini americani si raccomanda di riconsiderare i viaggi verso la penisola, evitando quelli che non sono strettamente necessari.

ATS/Reuters/EnCa
Condividi