Un bambino nel bus della guardia di frontiera (keystone)

USA, caos sui bimbi separati

Creata una cellula speciale per i ricongiungimenti; a Las Vegas manifestanti in piazza con le gabbie

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il ministero statunitense della Salute ha creato venerdì una cellula speciale per ricongiungere i bambini alle famiglie da cui sono stati separati. Si tratta di un parziale rimedio agli effetti della cosiddetta politica di "tolleranza zero" verso l'immigrazione clandestina.

Dall'inizio di maggio, oltre 2'300 bambini e giovani migranti sono stati separati dai loro genitori al confine con il Messico. Una pratica, quella messa a punto dall'amministrazione Trump, che è stata aspramente criticata anche da una parte del partito repubblicano, fino all'ONU.

Gabbie esposte a Las Vegas
Gabbie esposte a Las Vegas (keystone)

Malgrado il decreto firmato mercoledì dal presidente americano, che ha messo fine alle separazioni sistematiche, la confusione regna e soltanto 500 bambini circa sono stati ricondotti alle proprie famiglie.

 

Intanto a Las Vegas centinaia di persone sono scese in piazza sabato per protestare contro il presidente. Nella manifestazione sono state esposte anche delle gabbie a simboleggiare gli spazi in cui venivano rinchiusi i figli dei migranti.

AFP/ANSA/eb

USA, 522 bambini ritrovano i genitori

USA, 522 bambini ritrovano i genitori

TG 12:30 di domenica 24.06.2018

Condividi