Una casa bombardata a Kiev
Una casa bombardata a Kiev (Keystone)

Ucraina: raid dalla Bielorussia

Alcuni missili sarebbero stati lanciati in direzione della regione di confine di Chernihiv

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Alcuni missili sarebbero stati lanciati dalla Bielorussia in direzione della regione di confine di Chernihiv. Lo ha reso noto oggi, sabato, l'esercito ucraino. Stando a una nota dell'intelligence ucraina, gli attacchi odierni sono un tentativo di Mosca di coinvolgere l'esercito di Lukashenko nella guerra.

I russi riportano i servizi di Kiev, hanno operato direttamente dal territorio della Bielorussia: sono stati coinvolti sei velivoli Tu-22M3 che anno lanciato 12 missili da crociera X-22.

L'area di lancio è quella della città di Petrykov, non lontano da Mozyr, a circa 50-60 chilometri dal confine di Stato dell'Ucraina. Gli aerei sono decollati dall'aeroporto di Shaykovka nella regione russa di Kaluga. Quindi attraverso il territorio di Kaluga e le regioni di Smolensk sono entrate nello spazio aereo della Bielorussia.

 

Dopo aver lanciato i missili contro le regioni di Kiev, Chernihiv e Sumy, sono tornati all'aeroporto di Shaykovka in Russia, ha spiegato l'intelligence. "Questo è il primo caso di attacco aereo contro l'Ucraina direttamente dal territorio della Bielorussia. Il bombardamento di oggi è direttamente correlato agli sforzi delle autorità del Cremlino per coinvolgere la Bielorussia nella guerra in Ucraina come belligerante diretto", si legge nella nota.

Una pioggia di missili si è abbattuta nella notte sull'Ucraina. È stata presa nuovamente di mira anche un'installazione militare nei pressi di Leopoli, nell'ovest del Paese.

Nella regione di Kiev resta il coprifuoco

Nella regione di Kiev intanto vige il coprifuoco dalle 23 alle 5 del mattino. Lo ha ricordato il capo dell'amministrazione militare dell'oblast della capitale Oleksiy Kuleba.

"Ricordiamo che il coprifuoco vieta di stare per strada, visitare altri luoghi pubblici, spostarsi in città con i mezzi o a piedi. Con l'eccezione di autorizzazioni specifiche. Chiedo ai residenti di aderire alle restrizioni temporanee per la loro sicurezza. Il nostro obiettivo è consentire il prima possibile il ritorno dei residenti" che sono fuggiti dall'inizio della guerra, ha spiegato.

Il punto sull'Ucraina

Il punto sull'Ucraina

TG 20 di venerdì 24.06.2022

 
ats/joe.p.
Condividi