Un babysitter in Parlamento

Il presidente della Camera in Nuova Zelanda ha accudito il figlio di un deputato durante la sessione parlamentare

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il deputato laburista neozelandese Tamati Coffey, di ritorno dal congedo parentale, ha presenziato negli scorsi giorni a un dibattito parlamentare con il figlio nato da meno di due mesi. Il presidente della Camera Trevor Mallard si è offerto di tenere il figlio e di dargli il biberon mentre presiedeva la sessione.

Un momento che lo stesso Mallard ha twittato simpaticamente: “Normalmente questo scranno spetta solo ai presidenti della Camera, ma oggi c’è con me un VIP”. Si è poi congratulato con Coffey e suo marito per la nascita del piccolo, avvenuta grazie a una madre surrogata.

 

Il gesto del presidente della Camera è stato molto apprezzato sui social perché incoraggia a far convivere con naturalezza il proprio lavoro e il ruolo di genitore. Coffey ha infatti dichiarato ai media neozelandesi di essersi sentito molto sostenuto dai colleghi: i bambini hanno la capacità di calmare il clima molto intenso del Parlamento, ha aggiunto, e penso che ne servirebbero di più per ricordarci il vero motivo per cui siamo tutti qui.

pk
Condividi