(reuters)

Un villaggio salvato dagli ulivi

Il paesino di Oliete, nel nord est della Spagna ha potuto tornare a nuova vita grazie ad un particolare sistema di padrinato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli ulivi salvano un villaggio. Succede in Spagna, a Oliete che, grazie a un singolare sistema di padrinato, ha potuto evitare di finire completamente abbandonato. Oliete, nel nord-est della Penisola iberica, conta oggi 364 abitanti, un secolo fa erano oltre 2'500. Anche la Provincia di Teruel, dove si trova il villaggio, sta soffrendo dello spopolamento con soli 9,1 abitanti per km/quadrato contro i 92 in media per la Spagna.

Spendendo 50 euro all’anno, circa 2'500 “padrini” ricevono ogni mese, grazie ad un’apposita app, immagini del “loro” albero e una volta all’anno due litri di olio prodotti nella zona. Il progetto prevede altresì che il padrino possa dare un nome al suo albero.

"Facciamo di tutto per rendere il più possibile emozionale il progetto", spiega Sira Plana tra i fondatori dell’iniziativa "padrina un olivo". E tra gli oltre 100'000 ulivi centenari abbandonati che circondano Oliete, grazie a questo progetto, nato 4 anni fa, oltre 7'000 alberi sono "resuscitati" a nuova vita salvando il paesino iberico dalla scomparsa e riuscendo ad attirare nuovi abitanti.

AFP/Swing

Condividi