(Keystone)

Vaccinazioni contro l'Ebola

Per la prima volta nel Rwanda 200'000 persone usufruiranno di una protezione dal virus

Il Rwanda ha lanciato domenica la sua prima campagna di vaccinazioni contro il virus dell'Ebola. A beneficiarne saranno 200'000 persone residenti nell'ovest del paese centroafricano, alla frontiera con la Repubblica del Congo, a nord e a sud del Lago Kivu.

Prodotto da una filiale belga dei laboratori americani di Johnson&Johnson, il vaccino sarà somministrato nell'arco dei prossimi dodici mesi, ha dichiarato alla stampa la ministra della salute pubblica Diane Gashumba.

Tutti i paesi a rischio, anche quelli nei quali non ü ancora stato rilevata alcuna presenza del virus, sono stati invitati dall'Organizzazione mondiale della sanità ad utilizzare il vaccino prodotto in Belgio.

Nella Repubblica democratica del Congo invece, dove il virus dell'Ebola, nell'agosto del 2018, aveva fatto più di 2'200 vittime a nord di Goma, nella regione di Beni-Butembo, il vaccino impiegato è quello prodotto dall'americana Merck Shape and Dohme.

ATS/AFP/mpe
Condividi