Aleppo, una metropoli in macerie
Aleppo, una metropoli in macerie (keystone)

Vari fronti aperti in Siria

Bombe su Aleppo, mentre le milizie curde si sbarazzano dei guerriglieri dello Stato islamico

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

E' di dieci civili uccisi e 20 feriti il bilancio del bombardamento di una moschea di Aleppo, lunedì sera, da parte di un elicottero dell'esercito siriano. La città, che prima della guerra era la più popolosa del paese, è in parte controllata dai ribelli e offensive e controffensive sono frequenti.

Sempre dal fronte s'è avuta notizia che combattenti curdi e loro alleati antiregime hanno preso il controllo di una base occupata dai miliziani del organizzazione terroristica Stato islamico nella regione di Raqqa, al confine con la Turchia.

Dalla riconquista della vicina Kobane, in gennaio, 60'000 dei 200'000 curdi rifugiatisi al di là del confine per sfuggire alle operazioni punitive da parte degli estremisti del "califfato" sono nel frattempo ritornati nella loro terra.

AFP/ANSA/dg

Condividi