Venezia è sott'acqua

La marea ha colpito duramente il centro storico: nuovamente allagata la Basilica di San Marco- Un morto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ha superato 180 centimetri dopo le 23.00 la marea che martedì sta allagando Venezia: il rilevamento è stato effettuato dai sensori del Centro maree comunale, piazzati a Punta della Salute. Sarebbe la seconda misura storica più alta ha confermato all'Ansa il Centro maree comunale. Un uomo di 78 anni ha perso la vita fulminato sull'isola di Pellestrina.

Poco dopo le 22.00 il dato in città era già di 148 centimetri con l’allagamento dell’82% del centro storico. Nuovamente allagata la Basilica di San Marco con conseguenze sui mattoni, sulle colonne e ai marmi recentemente sostituiti.

 

Vista l’emergenza  tutte le scuole rimarrano chiuse. Il sindaco Luigi Brugnaro ha parlato di "una situazione drammatica", invitando i residenti a non uscire di casa.

Il MOSE

E intanto imperversa la polemica, ancora una volta, attorno al MOSE, il colossale sistema di barriere mobili pensato proprio per contrastare l’acqua alta. La sua costruzione è iniziata nel 2003. Il sollevamento delle 73 dighe mobili era previsto per il 4 novembre, ma l’operazione è stata annullata per problemi. In alcuni tratti erano state riscontrate vibrazioni nelle tubazioni delle linee di scarico.

Venezia, la testimonianza

Venezia, la testimonianza

TG 12:30 di mercoledì 13.11.2019

 
ATS/SP-AlesS
Condividi