Terremoto politico in Germania (Keystone)

"Vergogna" per i voti neonazisti

Germania, si dimette il liberale Kemmerich. Era stato eletto in Turingia con i voti dell'estrema destra. Merkel: "Imperdonabile"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Lo scioglimento del Landtag è inevitabile e le dimissioni del presidente sono inevitabili". Lo ha detto il neopresidente della Turingia, Thomas Kemmerich, annunciando che il gruppo regionale del Partito Liberale Democratico (FDP) chiede lo scioglimento del consiglio e nuove elezioni. "I partiti democratici hanno bisogno di maggioranze democratiche, che in questo parlamentino evidentemente non si possono avere", ha aggiunto.

Ieri (mercoledì), nel Land dell'est, Kemmerich era stato eletto ministro-presidente, ma con il sostegno dei voti del partito di ultradestra Alternative für Deutschland, accusato di avere posizioni contigue al neonazismo.

La cancelliera Angela Merkel (CDU) aveva definito l'elezione di Kemmerlich "imperdonabile" e aggiunto che il risultato andava "revocato". Aggiungendo che l'elezione di Kemmerich con i voti dell'AFD "è stato un brutto giorno per la democrazia".

 
ATS/M. Ang.
Condividi