(ANSA)

Italia, trovate tonnellate di cibi avariati

I Carabinieri hanno ne sequestrate 250 tonnellate, oltre a 15'000 prodotti pericolosi e chiuso 43 strutture per varie, gravi violazioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I Carabinieri del Nucleo Anti-Sofisticazioni (NAS) hanno comunicato sabato che, con l’approssimarsi delle festività natalizie, sono aumentati negli ultimi giorni i controlli per quel che riguarda distribuzione e vendita di alimenti scaduti, giocattoli e decorazioni pericolose e varie altre irregolarità.

Dopo una serie di verifiche a tappeto in tutta Italia nell’ambito di un’operazione denominata “Pulizie di Natale”, nelle ultime settimane i militari hanno sequestrato 250 tonnellate di alimenti irregolari e non meno di 15'000 oggetti, soprattutto giocattoli, pericolosi.

All’azione hanno preso parte oltre 400 carabinieri, che hanno eseguito 2'000 ispezioni che hanno portato a rilevare violazioni igienico-sanitarie, strutturali o commerciali. Ben 691 persone sono state segnalate alle autorità competenti, 43 strutture sono state chiuse o sequestrate e sono state contestate violazioni amministrative per oltre 700'000 euro (circa 850'000 franchi svizzeri).

ANSA/EnCa


Formaggi e salumi

Formaggi invasi da muffe e salumi infestati dagli insetti erano pure tra i prodotti che i carabinieri dei NAS hanno sequestrato ieri in un supermercato di Torino. L'operazione era scattata nei giorni scorsi a causa delle ripetute lamentele di alcuni cittadini per i cattivi odori che provenivano dal banco refrigerato. Una volta sul posto, gli agenti non hanno potuto far altro che sequestrare gli alimenti avariati e verbalizzare l'accaduto.

Condividi