Lo smog di Pechino
Lo smog di Pechino (REUTERS)

L'aria inquinata è cancerogena

È quanto emerso da uno studio dell'Organizzazione mondiale della sanità

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’inquinamento presente nell’aria esterna è ora classificato come agente cancerogeno. Lo ha annunciato il Centro internazionale della ricerca sul cancro, un’agenzia specializzata dell’Organizzazione mondiale della sanità.

“Gli esperti hanno concluso che esistono prove sufficienti per dire che l’esposizione all’inquinamento dell’aria provoca il cancro ai polmoni ed accresce il rischio di tumore alla vescica”, si legge in un comunicato rilasciato giovedì.

Sono le conclusioni di uno studio effettuato sui dati raccolti su migliaia di uomini e donne seguiti per diversi decenni. È stato dimostrato che, nel 2010, 223'000 persone sono decedute a causa di un cancro ai polmoni riconducibile all’inquinamento dell’aria.

Non si è ancora stabilito se vi sia un gruppo della popolazione più vulnerabile di altri, ma sicuramente chi subisce maggiormente gli effetti nefasti dell’aria contaminata è chi passa più tempo all’aperto in zone inquinate, dicono i ricercatori.

Red.MM/afp/ZZ


Condividi