Un test di gravidanza (archivio keystone)

Aborto, dati stabili in Svizzera

Nel 2021 6,7 interruzioni di gravidanza ogni 1'000 donne (11'000 in totale), una soglia praticamente identica al 2020 (6,8) – In Ticino il valore più basso (4,3)

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In Svizzera l'anno scorso sono state registrate 11'000 interruzioni di gravidanza. Il dato di 6,7 aborti ogni 1’000 donne rimane quindi praticamente identico a quello del 2020, quando – tra le donne fra i 15 e i 44 anni – era stato rilevato un valore di 6,8. Il 95% dei casi è avvenuto prima della 12esima settimana. Lo rende noto oggi (mercoledì) l'Ufficio federale di statistica (UST).

Fra le più giovani (15-19 anni) si sono registrati 745 aborti, con un dato di 3,7 ogni 1’000 (3,5 nel 2020) e una quota rispetto al totale pari al 7% (era al 9% nel 2010). Negli ultimi anni si registra un aumento degli aborti fra le donne con più di 30 anni: nel 2010 questa categoria di età rappresentava il 45% del totale, l'anno scorso si è arrivati al 52%. La percentuale delle giovani tra i 25 e i 30 anni è invece rimasta invariata rispetto al 2010, attestandosi al 23%. Al di sotto dei 25 anni c’è stato invece un calo: rappresentavano il 33% nel 2010, mentre ora sono il 25%.

Gli aborti delle donne di età superiore ai 30 anni sono aumentati negli ultimi dieci anni. Nel 2010, il 45% delle donne che abortivano aveva più di 30 anni; nel 2020 e 2021, la percentuale era del 52%. La percentuale di giovani tra i 25 e i 30 anni è rimasta invariata rispetto al 2010, attestandosi al 23%.

Mentre nel 2010 gli aborti tra le donne di età inferiore ai 25 anni rappresentavano il 33%, la percentuale è scesa al 25% nel 2020 e nel 2021. La percentuale di donne tra i 15 e i 19 anni è scesa dal 9% nel 2010 al 7% nel 2021.

Differenze cantonali

In alcuni cantoni, il tasso di aborti ogni 1’000 donne registrato è superiore alla media svizzera. Il valore più alto nel 2021 è stato raggiunto a Ginevra con 10,1 interruzioni, seguito da Vaud con 9,1, cifre che sono comunque in linea con quelle dell’anno precedente.  

Il tasso è invece aumentato a Neuchâtel (da 7,4 a 8,8) e a Zurigo (da 7,4 a 8). A Basilea Città, invece, il valore è sceso da 9,1 a 7, nel cantone di Basilea Campagna da 7,2 a 5,8 e a Sciaffusa da 8 a 6,1.

La Svizzera centrale (NW, OW, LU, UR, SZ, ZG) con 5,2 donne ogni 1'000 e il Ticino con 4,3 fanno registrare infine i valori più bassi a livello nazionale.

ATS/dielle
Condividi