Un militare russo in una fotografia scattata a Mariupol
Un militare russo in una fotografia scattata a Mariupol (keystone)

"Accogliere anche i disertori russi"

Una petizione munita di oltre 6'400 firme è stata consegnata a Berna per chiedere di concedere l’asilo anche a chi si oppone alla guerra in Ucraina

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una petizione munita di 6’466 firme - raccolte in due settimane - è stata depositata oggi, venerdì, alla Cancelleria federale a Berna per chiedere la concessione dell'asilo a disertori e oppositori di guerra russi.

La Svizzera accoglie i profughi di guerra ucraini e deve fare lo stesso per gli obiettori di coscienza e i contrari alla guerra russi, si legge in un comunicato dei fautori del testo. La petizione è indirizzata a Parlamento e Consiglio federale.

Le autorità elvetiche dovrebbero poi annunciare tale misura pubblicamente e al mondo intero. Un tale gesto porterebbe a un rallentamento del confitto, poiché inciterebbe alla disobbedienza di fronte a un Governo "iniquo".

Secondo il testo della petizione, "l'ordine militare putiniano" trasforma "loro malgrado" giovani soldati in "assassini" al servizio di una "barbara guerra d'aggressione". Per molti di loro, la prospettiva è quella di morire in battaglia. Altri a causa del conflitto saranno condannati a "incubi e seri problemi mentali".

Che protezione per i disertori russi

Che protezione per i disertori russi

TG 20 di venerdì 22.04.2022

ATS/ludoC
Condividi