Al via i test dell’Eurofighter

Entro la fine della prossima settimana verranno effettuate in totale otto missioni di volo, incluse operazioni notturne

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Come annunciato, cominciano venerdì all'aerodromo militare di Payerne (VD) i test in vista della scelta di un nuovo velivolo da combattimento per le Forze aeree svizzere. Il primo dei cinque jet a essere provato è l'Eurofighter della Airbus.

Entro la fine della prossima settimana verranno effettuate in totale otto missioni di volo, incluse operazioni notturne. Siccome l'Eurofighter esiste in versione biposto, a bordo ci saranno anche piloti o ingegneri elvetici.

I test servono a verificare informazioni sul velivolo che non possono essere sperimentate con un simulatore. I costi di queste prove vengono coperti dai fabbricanti. L'Esercito svizzero ha comunque stanziato 10 milioni di franchi per altri costi accessori, come quelli del cherosene.

Oltre all'Eurofighter, verranno testati l'F/A-18 Super Hornet della Boeing (Stati Uniti), il Rafale della Dassault (Francia), l'F-35A della Lockheed Martin (Stati Uniti) e il Gripen E della Saab (Svezia).

 
ATS/SP
Condividi