Losanna: l'incremento più marcato si è oesservato nella regione del Lemano
Losanna: l'incremento più marcato si è oesservato nella regione del Lemano (keystone)

Aumentano le abitazioni sfitte

Al primo giugno 2014, l’1,08% tra case e appartamenti in Svizzera era vuoto. Incremento lieve in Ticino

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Al primo giugno 2014 in Svizzera erano vuote 45'748 abitazioni, pari all'1,08% dell'offerta di mercato. In un anno il loro numero è aumentato di 5'740 unità (+14%). Il dato emerge dal  censimento delle case sfitte o invendute pubblicato lunedì dall'Ufficio federale di statistica (UST).

Ad eccezione della Svizzera nordoccidentale, tutte le grandi regioni hanno registrato un aumento degli alloggi vuoti. La crescita maggiore si è avuta nella regione del Lemano, seguita da Neuchâtel, Friburgo, Berna, Giura e Soletta, da Zurigo e dalla Svizzera orientale. L'incremento è stato invece più lieve in Svizzera centrale e in Ticino. Ci sono differenze regionali: il tasso spazia dal 2,9% di abitazioni vuote nel comune di Chiasso, all'1,6% di Locarno, 1,4% di Mendrisio, 1,2% di Bellinzona e 0,7% di Lugano.

In totale, nella Confederazione erano sfitti 35'841 alloggi destinati alla locazione, pari ad un aumento di 4'175 unità (+13%). Le abitazioni vuote in vendita sono invece salite di 1'565 (+19%) a 9'907. Gli incrementi degli spazi disabitati si sono registrati per tutte le dimensioni, con crescite del 12% per quelli con sei locali e più e del 16% per i bilocali.

ATS/LudoC./Da.Pa.

Gli alloggi vacanti comune per comune

 
Condividi