In Svizzera gli schiaffi dei genitori ai figli non sono espressamente vietati (Keystone)

Basta botte ai bambini

Lanciata una petizione per introdurre in Svizzera il divieto delle punizioni corporali e della violenza psicologia sui minori

lunedì 20/11/17 14:40 - ultimo aggiornamento: lunedì 20/11/17 15:46

L'odierna Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia in Svizzera ha portato anche al lancio di una petizione online per chiedere che il divieto legale delle punizioni corporali e della violenza psicologica nei confronti dei bambini sia inserito nel codice civile dando concretezza a quanto previsto anche dalla Convenzione dell'ONU.

A farsi promotore della raccolta di firme è un nuovo comitato denominato "Niente più violenza contro i bambini" di fronte al fatto che "Consiglio federale e Parlamento si rifiutano di dichiarare l’inammissibilità della violenza verso i bambini e di ancorarla nella legge".

Quali promotori vi sono Franz Ziegler, Barbara Heuberger e Andreas Brunner. Tra i testimonial figurano: l'ex presidente del comitato ONU per i diritti dei bambini Jean Zermatt, la medico direttrice della Fondazione della Svizzera italiana per l'aiuto, il sostegno e la protezione dell'infanzia ASPI Myriam Caranzano-Maitre e l'educatore/pedagogista Sergio Devecchi.

RG/Diem

 

Seguici con