Blatter V, FIFA perde pezzi

Il presidente rieletto promette cambiamenti - L’inglese rifiuta di assumere la vice-presidenza

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Rieletto presidente Joseph Blatter cerca di riportare la calma al vertice della FIFA. Sabato ha assicurato che si procederà da subito a lavorare per migliorare l’immagine dell’associazione. Ha assicurato cambiamenti escludendo rivoluzioni. Ma la FIFA perde già i primi pezzi.

L'inglese David Gill, scelto dalla UEFA per occupare uno dei posti di vicepresidente ha rifiutato l'incarico dopo la contestata rielezione del vallesano. L’ex manager del Manchester United, ritenendo non “appropriato essere membro del comitato esecutivo della FIFA con la direzione attuale”, sabato mattina a Zurigo non ha partecipato alla prima riunione dopo il congresso.

Al termine della seduta straordinaria, in conferenza stampa Joseph Blatter ha ribadito che intende assumersi le sue responsabilità in merito alla tempesta che ha investito la FIFA in questi giorni, ma è una responsabilità - ha detto - da condividere con tutto il comitato esecutivo. Ha indirettamente respinto le accuse nei suoi confronti, sottolineando come i casi di corruzione abbiano riguardato membri delle associazioni americane e che non possono essere addebitate alla FIFA stessa.

Quanto alle sedi dei Mondiali 2018 (Russia) e 2022 (Qatar) - al centro delle indagini elvetiche – il presidente FIFA ha affermato che "non cambieranno".

Diem/ATS

Dal TG20:

Joseph Blatter, il day after

Joseph Blatter, il day after

TG 00:55 di domenica 31.05.2015

Condividi