A migliaia i pesci morti nelle acque del laghetto alpino
A migliaia i pesci morti nelle acque del laghetto alpino

Blausee, valori anomali nella cava

Moria di pesci ne laghetto: le misurazioni effettuate nell'area hanno rilevato concentrazioni eccessive di alcune sostanze cancerogene

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I proprietari dell'allevamento ittico Blausee nell'Oberland bernese ritengono che la causa della morte di migliaia di trote sia da ricondurre ad alcune sostanze cancerogene, che si sarebbero infiltrate nelle acque sotterranee a seguito di attività illegali durante i lavori di ristrutturazione della galleria del Löstchberg.

Durante una conferenza stampa tenutasi giovedì a Berna, Stefan Linder, uno dei tre proprietari del laghetto alpino, ha dichiarato che le misurazioni effettuate nella cava di ghiaia vicina hanno rivelato che il valore limite per gli idrocarburi policiclici aromatici (sostanze che si trovano in materiali costituiti da catrame o bitume) è stato superato di 424'000 volte. Linder ha poi aggiunto che anche la concentrazione di metalli pesanti come piombo e zinco era superiore alla soglia consentita.

La moria dei pesci si stima che avrebbe determinato perdite per due milioni di franchi. I proprietari di queste acque, che, ricordiamo, durante la primavera si erano colorate di un verde torbido, hanno presentato una denuncia penale presso il Ministero pubblico dell'Oberland bernese.

 

FD/ATS
Condividi