Il divieto ticinese è conforme al diritto elvetico
Il divieto ticinese è conforme al diritto elvetico (©Ti-Press)

Burqa: via libera al divieto

Anche per il Nazionale - dopo gli Stati - la proibizione ticinese è conforme al diritto federale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il divieto di indossare il burqa e il niqab nei luoghi pubblici introdotto nella costituzione cantonale ticinese è conforme al diritto federale. Dopo il Consiglio degli Stati la settimana scorsa, oggi è toccato al Consiglio nazionale concedere per 117 voti a 56 e 12 astensioni la propria garanzia alla Carta fondamentale ticinese. Il dossier è pronto per le votazioni finali.

Il Ticino è il primo cantone svizzero ad aver proibito di velare integralmente il volto nelle strade e nei luoghi aperti al pubblico. La proposta è stata accolta in votazione popolare il 22 settembre 2013. Il divieto riguarda sia il velo integrale per motivi religiosi, sia il mascheramento del volto durante le manifestazioni.

Questa disposizione si ispira a una legge francese che la Corte europea dei diritti dell'uomo ha ritenuto compatibile con la Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU). Nel frattempo anche nel Belgio è stata introdotta una misura simile, ha ricordato a nome della Commissione delle istituzioni politiche André Bugnon (UDC/VD).

ats/joe.p.

Dal TG20

Dal Quotidiano

Condividi