Il consigliere federale Alain Berset
Il consigliere federale Alain Berset (Keystone)

Caso Berset, "punti ancora da chiarire"

Le commissioni della gestione delle Camere federali chiedono ulteriori approfondimenti in merito al tentativo di ricatto al Consigliere federale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le commissioni della gestione delle Camere federale chiedono che si proceda con ulteriori approfondimenti in merito al tentativo di estorsione commesso da una donna contro il consigliere federale Alain Berset. Vogliono infatti chiarire se non ci sia stato un uso abusivo di fondi federali. Gli approfondimenti riguarderanno quindi l’impiego dell’unità speciale Tigris della polizia federale e l’uso privato da parte di Berset di personale federale e di veicoli di proprietà della Confederazione.

La vicenda

Nel 2019 una donna aveva cercato di fare pressione su Berset utilizzando foto e corrispondenza privata tra lei e il capo del Dipartimento federale dell'Interno. Ha chiesto 100'000 franchi, minacciando di divulgare le sue informazioni al pubblico in caso di mancato pagamento. La donna è stata arrestata nel dicembre 2020, ma il giorno prima aveva mandato una lettera al politico friburghese indicando che ritirava la sua richiesta e che le sue affermazioni non corrispondevano alla realtà.

 
ATS/ludoC
Condividi