Il consigliere di Stato ginevrino Pierre Maudet (keystone)

Caso Maudet, il PLR si difende

Il partito ginevrino smentisce le indiscrezioni di stampa e afferma che non ci sono mai state modifiche ai verbali delle riunioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Partito liberale radicale ginevrino afferma che non ci sono state modifiche ai verbali delle riunioni a cui ha partecipato il consigliere di Stato Pierre Maudet. Lo ha affermato martedì il partito, spiegando di aver proceduto a inizio settimana a delle verifiche nei propri archivi.

A fine giugno "Le Temps" aveva rivelato i contenuti di uno scambio di messaggi del 2018 tra Maudet e il consigliere comunale di Ginevra Simon Brandt, riguardanti il finanziamento di una serata.

I liberali ginevrini sottolineano inoltre di non aver nemmeno partecipato finanziariamente alla serata di compleanno e di lancio della campagna di Maudet il 6 marzo 2018, si legge in un comunicato.

ATS/dielle
Condividi