Un'immagine scattata questa mattina a Bellinzona (©Tipress)

Chiesti 24 mesi sospesi

Formulata la richiesta di pena nel processo contro il Consiglio centrale islamico svizzero

mercoledì 16/05/18 17:43 - ultimo aggiornamento: mercoledì 16/05/18 20:55

Il Ministero pubblico ha chiesto una pena di due anni con la condizionale nei confronti del presidente del Consiglio centrale islamico della Svizzera (CCIS) Nicolas Blancho, del responsabile della comunicazione Qaasim Illi e del  "produttore culturale" dell'organizzazione Naim Cherni.

I tre sono accusati di aver violato la legge federale che vieta i gruppi terroristici al-Qaida, Stato islamico (IS) e le organizzazioni associate. Durante il dibattimento si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Considerano il dibattimento politico e le accuse senza fondamento.

Il processo si concluderà domani. La lettura della sentenza è prevista per il 25 maggio.

ATS/SP

TG 20 di mercoledì 16.05.2018  

 

Seguici con