Due invece delle quattro settimane di congedo per i papà chieste dall'iniziativa popolare? Il Nazionale seguirà gli Stati? (keystone)

Congedo paternità: si decide

Tra le molte varianti in discussione il Nazionale potrebbe scegliere il compromesso delle due settimane

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È in pieno svolgimento al Consiglio nazionale il dibattito sull'iniziativa popolare che chiede un congedo paternità di quattro settimane e il controprogetto indiretto che ne prevede "solo" due, da godere nei sei mesi seguenti la nascita. Ma viste le diverse proposte di minoranza inoltrate idal campo rosso-verde (ma anche dai Verdi liberali), le discussioni dovrebbero continuare nel pomeriggio.

 

Il congedo di due settimane elaborato dalla commissione preparatoria, spiegano i suoi sostenitori, è flessibile e, soprattutto, sopportabile per la maggior parte delle piccole e medie imprese. Il costo di una simile soluzione, coperto dalle indennità per la perdita del guadagno (IPG), sarebbe di 229 milioni di franchi.

 

Prima di giungere a un voto definitivo, il plenum sarà dunque chiamato ad esprimersi su tutta una serie di proposte di minoranza: dalla non entrata nel merito dell'UDC (soprattutto per motivi di costi e burocratici), a diverse varianti che chiedono un congedo paternità di 4 e 8 settimane. Soluzioni queste ultime che avrebbero un costo maggiore (da 1,6 miliardi a 3,4 miliardi).

ATS/mpe
Condividi