Il Nazionale ha deciso per un controprogetto
Il Nazionale ha deciso per un controprogetto (keystone)

Controprogetto per le abitazioni

Lo ha deciso il Nazionale discutendo dell'iniziativa "Più abitazioni a prezzi accessibili"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Nazionale ha deciso che all'iniziativa "Più abitazioni a prezzi accessibili" deve essere affiancato un controprogetto. La Camera del popolo ha preso una decisione di principio in tal senso dopo una lunga discussione sul tema. La controproposta, ossia un credito di 250 milioni per la concessione di mutui ai committenti di utilità pubblica, va ora alla commissione preparatoria per l'esame di dettaglio.

La Camera del popolo era chiamata ad esprimersi sull'iniziativa, lanciata dall'Associazione svizzera inquilini (ASI), e sul controprogetto proposto dal Consiglio federale. Su quest'ultimo punto la Commissione dell'economia e dei tributi (CET) proponeva la non entrata in materia. Visto che il plenum ha deciso con 104 voti contro 78 di entrare nel merito, l'esame di tutto l'incarto è stato rinviato a venerdì, nell'attesa che la CET possa appunto esprimersi sui contenuti della controproposta.

 

Il Nazionale ha comunque avuto il tempo di discutere a lungo sui contenuti di iniziativa e controprogetto. Il testo dell'ASI chiede a Confederazione e Cantoni di "promuovere la costruzione di alloggi a pigione moderata e a evitare progetti speculativi sul poco spazio edificabile rimasto". La proposta di modifica costituzionale prevede inoltre che il 10% degli alloggi di nuova edificazione siano di proprietà di enti pubblici.

ATS/Swing

Condividi