Un invito a esprimere la propria volontà
Un invito a esprimere la propria volontà (keystone)

Donare organi, "parliamone"

Una nuova campagna invita i cittadini ad affrontare la questione, vista la carenza di donatori

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli svizzeri dovrebbero dire se accettano o meno di donare i loro organi in caso di morte. Una nuova campagna lanciata oggi, martedì, a Berna dall'Ufficio federale della sanità pubblica e da Swisstransplant, invita la popolazione ad affrontare la questione, attraverso cartelloni, annunci nei giornali, pubblicità televisiva e social media. Verrà distribuito un opuscolo che aiuterà a decidere. La carta del donatore, sulla quale specificare le proprie volontà, sarà distribuita in duplice copia e la seconda sarà destinata ai parenti prossimi per togliere loro il fardello della decisione nel momento del lutto.

Quasi 1'500 pazienti in attesa di trapianto
Quasi 1'500 pazienti in attesa di trapianto (keystone)

In Svizzera 1'496 pazienti erano in attesa di un trapianto a metà 2016. Avevano bisogno in tutto di 1'542 organi, soprattutto reni (1'142), fegati (187) e cuori (87). La lista comprendeva 1'074 nomi nel 2011 e da allora non fa che allungarsi. Nei primi sei mesi dell'anno, però, hanno potuto essere operate solo 160 persone.

Cionostante, il Parlamento si è pronunciato a favore di un maggiore sforzo di informazione, ma ha rifiutato di fare di ogni cittadino un donatore, a meno che specifichi il contrario. Il prelievo, quindi, rimane possibile solo in caso di esplicito consenso.

pon/ATS

Dal TG20:

L'esempio, il trapianto di pelle

L'esempio, il trapianto di pelle

TG 20 di martedì 06.09.2016

Dal TG12.30:

Campagna per la donazione di organi

Campagna per la donazione di organi

TG 12:30 di martedì 06.09.2016

Per saperne di più:

Il sito di Swisstransplant

Condividi