Immagine d'archivio (©Keystone)

Dramma famigliare a Prilly

Un uomo spara alla moglie ferendola al petto e si suicida all'arrivo della polizia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un uomo ha sparato alla moglie giovedì nel loro appartamento di Prilly, nel canton Vaud. La donna è stata ricoverata in ospedale con ferite al petto. Il marito si è suicidato all'arrivo delle forze dell'ordine, ha comunicato la polizia cantonale.

Il fatto è avvenuto verso mezzogiorno. Il 64enne svizzero ha sparato con una pistola alla moglie, 42 anni, di origine turca. Nonostante le ferite, la donna è riuscita a trovare rifugio in un negozio dello stesso edificio, insieme alle figlie di 14 e 20 anni, precisa la nota.

Giunti sul posto i poliziotti hanno prestato i primi soccorsi alla 42enne che è poi stata stata trasportata in ambulanza all'ospedale universitario di Losanna (CHUV). Secondo la polizia le condizioni della donna sono critiche.

Dopo aver sparato alla moglie l'uomo è sceso in strada con la pistola in mano e all'arrivo della polizia l'ha rivolta contro se stesso e ha esploso un colpo. È morto poco dopo sul posto per le ferite riportate.

Il dramma è avvenuto nel centro città di fronte a un centro commerciale. È stato attivato un grande dispiegamento di polizia e il traffico stradale nel quartiere è stato bloccato fino a circa le 15.30, ha precisato un portavoce della gendarmeria vodese.

Un'inchiesta è stata aperta per tentato omicidio e per chiarire le circostanze esatte dell'accaduto.

ATS/SP
Condividi