In quest'ambito molta strada resta da fare (keystone)

Emissioni di CO2 in calo

La tendenza vale per tutti i settori, ma non per quello dei trasporti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le emissioni di anidride carbonica sono scese in Svizzera a 47,2 milioni di tonnellate nel 2017, una in meno rispetto all'anno precedente.

Gli edifici ne hanno prodotto 12,6 milioni di tonnellate (-0,6 su base annua), a carico dell'industria se ne sono contate 10,7 milioni (-0,2) e dell'agricoltura 6,5 (senza variazioni); il settore dei trasporti ne ha invece generate 15 milioni, in lieve calo, ma solo grazie alla riduzione del fenomeno del turismo del pieno e all'aumento dell'uso dei biocarburanti.

Il confronto con il 1990 è parlante, in tutti sensi, come fa notare lunedì l'Ufficio federale dell'ambiente: -12% in assoluto, -26% per gli stabili (merito dell'efficienza energetica e dell'inverno mite), -18% per gli opifici (obbiettivo del -15% per il 2020 raggiunto con tre anni d'anticipo), -10% per il primario e +1% per la mobilità (colpa soprattutto del maggior numero dei chilometri percorsi, che ha annullato i benefici garantiti da veicoli meno inquinanti e che allontana il traguardo del -10% fissato per il primo ventennio del secolo).

ATS/dg

Condividi