Il Governo propone invece 6 corsi della durata di 2 settimane
Il Governo propone invece 6 corsi della durata di 2 settimane (keystone)

Esercito, meglio il "5x3"

Gli ufficiali sostengono l'idea di 5 corsi di ripetizione di 3 settimane, allineandosi alla commissione degli Stati

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Meglio 5 corsi di ripetizione di 3 settimane, rispetto ai 6 di 2 settimane proposti dal Governo. È la posizione in materia della commissione di politica di sicurezza degli Stati ed è anche quella sostenuta dagli ufficiali.

Ciò consentirebbe "un'attività di formazione e approfondimento per i soldati un po' più lunga", ci dice il presidente della Società ticinese degli ufficiali, Marco Lucchini, sottolineando, peraltro, che la riforma prevede già una riduzione degli effettivi da 200'000 a 100'000 militi.

Marco Lucchini durante una cerimonia a Lugano della Società ticinese degli ufficiali, nel 2013
Marco Lucchini durante una cerimonia a Lugano della Società ticinese degli ufficiali, nel 2013 (tipress)

Che dire allora sulle obiezioni di chi teme una riduzione tale da incidere sulle capacità d’intervento del dispositivo militare? Il progetto, osserva Lucchini, prevede 100'000 effettivi ma "completamente equipaggiati" e con la possibilità di mobilitare all'occorrenza "35'000 soldati nello spazio di pochissime settimane".

Il ministro della difesa prenderà parte oggi, a Locarno, all'assemblea in programma della Società svizzera degli ufficiali
Il ministro della difesa prenderà parte oggi, a Locarno, all'assemblea in programma della Società svizzera degli ufficiali (keystone)

Proprio sabato, a Locarno, si svolgerà l'assemblea della Società svizzera degli ufficiali, alla presenza di Ueli Maurer. Un’occasione per fare il punto sulla riforma, dopo l’entrata in materia decisa martedì dagli Stati.

Alex Ricordi

 

 

Condividi