Il consigliere federale si è espresso davanti ai delegati UDC
Il consigliere federale si è espresso davanti ai delegati UDC (keystone)

Esercito: "piccolo ma agile"

Il neo ministro della difesa Guy Parmelin ritiene che i militi debbano essere meglio equipaggiati e reattivi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un esercito più piccolo ma meglio equipaggiato potrebbe essere più performante di una grande armata con mezzi più scarsi a causa di un budget limitato. È l'opinione del neo consigliere federale Guy Parmelin, che si è espresso sabato durante l'assemblea dei delegati UDC a Wil (SG).

Di fronte al terrorismo, bisogna adattare la formazione dei soldati e rafforzare i mezzi a disposizione del Servizio delle attività informative. Il ministro della difesa vuole impegnarsi “per una Svizzera sicur” in una situazione internazionale sempre più confusa e imprevedibile.

Dal canto suo Ueli Maurer, ora ministro delle finanze, ha fatto il punto sulla situazione finanziaria della Confederazione, sottolineando la buona salute della Svizzera rispetto alla realtà internazionale. “Dobbiamo continuare a rimanere attrattivi per le imprese. Se non lo facciamo se ne andranno, e dovremo compensare di tasca nostra le mancate entrate fiscali”, ha messo in guardia Maurer.

Red.MM/ATS/Swing

Condividi