I nuovi treni per le lunghe distanze della Bombardier hanno qualche guaio di gioventù (Keystone)

FFS nuovi guai dai nuovi treni

I convogli per le lunghe distanze forniti dalla canadese Bombardier accusano problemi a relais e impianti interni e dovranno essere revisionati

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nuovi problemi per i vagoni ferroviari forniti alle FFS dalla canadese Bombardier: tutti i nuovi treni a lunga distanza a due piani dovranno essere sottoposti a lavori di revisione, dopo solo pochi mesi dalla loro messa in servizio.

Lo indicano dei documenti interni delle Ferrovie federali, rivelati mercoledì dall’emissione Rundschau della SRF. Attualmente 12 dei 62 treni interurbani ordinati a Bombardier sono in circolazione sulla tratta Basilea Zurigo e Coira. Le FFS hanno dichiarato che "dovranno essere prese misure supplementari per rendere questi treni a due piani più affidabili".

Il costruttore canadese ha confermato la notizia, precisando alla trasmissione televisiva che due componenti devono essere sostituiti nei nuovi treni: si tratta di un relais e dell'unità di monitoraggio dell’alta tensione.

EnCa
Condividi