Il quartier generale della FIFA a Zurigo
Il quartier generale della FIFA a Zurigo (keystone)

FIFA: indaga anche la Svizzera

Il Ministero pubblico della Confederazione: "Riciclaggio e amministrazione infedele". Requisiti documenti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'assegnazione dei Campionati mondiali di calcio 2018 e 2022 è oggetto di un'indagine penale contro ignoti, avviata dal Ministero pubblico della Confederazione (MPC) per sospetto di amministrazione infedele e riciclaggio di denaro.

Lo ha reso noto la Procura federale, sottolineando che oggi (mercoledì) sono stati requisiti dati elettronici e documenti nella sede principale della FIFA di Zurigo. Si tratta di un procedimento separato rispetto a quello avviato dalla giustizia americana che, sempre stamani, ha portato a sei arresti nell'albergo in città in cui si svolge il meeting annuale della federazione calcistica.

Il 18 novembre 2014 la FIFA aveva sporto denuncia penale contro ignoti presso l'MPC, ragione per cui il procedimento avviato dalla Procura federale non concerne ancora persone precise e la Federazione vi partecipa in quanto "parte lesa", indica il comunicato.

 

ATS/M.Ang.

Dal TG12.30:

Fifa sotto inchiesta

Fifa sotto inchiesta

TG 15:10 di mercoledì 27.05.2015

Il commento del corrispondente

Il commento del corrispondente

TG 15:10 di mercoledì 27.05.2015

Condividi