Tra le proposte, anche la tassa sui biglietti aerei (keystone)

Gas serra, una legge per ridurli

Votata l’entrata in materia, gli Stati hanno iniziato la discussione sulle nuove norme per raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio degli Stati è entrato tacitamente in materia, lunedì sera, sulla revisione della legge sul CO2, il cui scopo è raggiungere gli obiettivi stabilita dall’accordo di Parigi del 2015, ovvero ridurre l’emissione di gas a effetto serra del 50% entro il 2030, per mitigare il surriscaldamento climatico.

Nessun consigliere agli Stati si è opposto al voto, ma alcuni hanno espresso dubbi, come il democentrista turgoviese Roland Eberle, che ha ricordato come le emissioni della Confederazione sono meno dell’uno per mille di quelle mondiali. "Anche la Svizzera deve fare la sua parte", ha replicato Pascale Bruderer (PS/AG) ricordando come il progetto in discussione rappresenti per lo schieramento rosso-verde soltanto il minimo accettabile.

La Camera alta ha successivamente iniziato le discussioni di dettaglio. Tra le proposte che faranno maggiormente discutere vi è una tassa sui biglietti aerei compresa fra i 30 e i 120 franchi (tranne per i viaggiatori in transito), per scoraggiare l’uso di questo mezzo.

Il clima al consiglio degli stati

Il clima al consiglio degli stati

TG 20 di lunedì 23.09.2019

 
ATS/ludoC
Condividi