Il ghiacciaio del Pizol nel 2008, oggi è praticamente scomparso (keystone)

Ghiacciai "morti" anche in Svizzera

L'Okjökull in Islanda è solo uno dei tanti esempi. Kappenberger: il 22 settembre una cerimonia anche al Pizol

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'Okjökull, il ghiacciaio islandese di cui domenica si è commemorata la "morte" con la posa di una targa che è allo stesso tempo un ricordo e un monito per le generazioni future, non è solo: altri ghiacciai stanno scomparendo e non solo sull'isola. Anche in Svizzera, racconta il glaciologo Giovanni Kappenberger, il 22 settembre si svolgerà una cerimonia analoga.

"Il ghiacciaio del Pizol (nelle montagne della Svizzera nordorientale) è stato misurato per diversi anni da un mio collega", racconta l'ex esperto di MeteoSvizzera, "e adesso viene definito praticamente morto".

 

Anche in Ticino non va meglio, in particolare ai più piccoli: di uno vicino al Cristallina, per esempio, negli ultimi anni sono state abbandonate le misurazioni, afferma Kappenberger.

RG/pon
Condividi