L'ex presidente della BNS qui lo scorso ottobre, al momento dell'ufficializzazione della sua candidatura
L'ex presidente della BNS qui lo scorso ottobre, al momento dell'ufficializzazione della sua candidatura (keystone)

Hildebrand lascia la corsa per l'OCSE

L'ex presidente della BNS, rilevando sostegni insufficienti, ha ritirato la sua candidatura a segretario generale dell'organizzazione.

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Philipp Hildebrand ha deciso di ritirare la propria candidatura alla carica di segretario generale dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE). È quanto ha reso noto lui stesso attraverso un messaggio su Twitter, rilevando di non essere riuscito a ottenere il diffuso appoggio di cui il futuro segretario avrà bisogno per profilarsi come "un leader forte ed efficace".

"In questo periodo critico per l'economia mondiale, è in effetti necessario che il prossimo leader dell'OCSE abbia l'esteso sostegno dell'insieme dei suoi membri", sottolinea il già presidente della Banca nazionale svizzera (BNS) in un comunicato.

Hildebrand ha definito come un privilegio e un onore il fatto "di essere stato il candidato della Svizzera e di essere arrivato anche lontano nella corsa". Il 57enne era riuscito a entrare nella rosa dei 4 finalisti per l'alta funzione. Fra gli aspiranti ancora in lizza figurano ancora la svedese Cecilia Malmström (ex commissaria europea al commercio), l'ellenica Anna Diamantopolou (già commissaria UE per l'occupazione e gli affari sociali) e il ministro delle finanze australiano Mathias Cormann

 
Condividi