Un primo cantiere è già stato bloccato
Un primo cantiere è già stato bloccato (Keystone)

I cantieri svizzeri risentono della guerra

L'aumento dei prezzi e i ritardi nella consegna delle materie prime potrebbe avere ripercussioni sulle imprese di costruzione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La guerra in Ucraina potrebbe presto avere ripercussioni sui cantieri in Svizzera a causa dell'aumento dei prezzi e dei ritardi nella consegna delle materie prime, in particolare dell'acciaio.

Un primo cantiere è già stato bloccato nell'Alto Vallese, dove gli appaltatori si sono rifiutati di lavorare nel parcheggio del nuovo ospedale di Briga. "Con i prezzi concordati con il cantone nel 2019, saremmo ora in deficit", spiegano.

"I margini a volte scendono sotto lo zero e abbiamo progetti ambiziosi per quanto riguarda i prezzi d'acquisto e le possibili forniture", ha sottolineato Diane Gutjahr, comproprietaria dell'impresa di costruzioni in acciaio turgoviese Ernst Fischer AG e membro del Consiglio nazionale, in un'intervista alla SonntagsZeitung.

Edilizia tra certezze e incertezze

Edilizia tra certezze e incertezze

Il Quotidiano di martedì 15.02.2022

 
ATS/Gis
Condividi