I vantaggi della periferia

Non è necessario vivere a Zurigo o Ginevra per avere un'alta qualità della vita. Anzi...

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Cosa significa per i giovani vivere in una regione periferica? Quali sono le prospettive di formazione e di lavoro? Domande che la redazione di Politbox si è posta a Visp, nel canton Vallese.

 

Se nel caso di Visp, come ha dichiarato il sindaco della cittadina vallesana Niklaus Furger, grazie alla galleria ferroviaria del Lötschberg le distanze si sono decisamente annullate, non così per altre regioni periferiche della Svizzera. L'esempio è quello del canton Giura che cerca di attirare nuovi giovani residenti con il progetto Jura Cool. O del Vallese stesso che sta cercando di capire quale sarà il suo futuro lanciando il "Projet jeunesse", ovvero cercando idee per il futuro del cantone.

Periferia-centro e ritorno

Se è vero che spesso i giovani cercano la loro strada trasferendosi nei centri urbani, è anche vero il contrario. Durante l'emissione in diretta streaming da Visp, è stato illustrato l'esempio di una giovane famiglia zurighese che si è trasferita in Surselva nei Grigioni alla ricerca di una maggior qualità della vita.

Fiori per Politbox a Visp
Fiori per Politbox a Visp (RSI)

Il caso virtuoso del Ticino

E il Ticino? In attesa dell'apertura della galleria di base di Alptranist, già una ventina di anni fa il Cantone ha cercato di colmare la distanza con i centri urbani svizzeri con la creazione dell'Università della Svizzera italiana nel 1996 e dell'Università professionale della Svizzera italiana nel 1997. Un polo universitario che ha dato al cantone italofono nuova linfa, non da ultimo posti di lavoro ad alto valore aggiunto. Grazie anche ai tanti istituti di ricerca nati attorno a USI e SUPSI.

Prossimo appuntamento

La redazione di Politbox venerdì prossimo trasmetterà in diretta da Berna. Questa volta si parlerà di questioni attinenti alle generazioni.

Riccardo Franciolli

Condividi