Il Covid frena gli infortuni

Le restrizioni hanno portato a una netta diminuzione degli incidenti. Calo del 30% per i casi tra il 16 marzo e il 10 maggio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nel 2019 la Suva ha conseguito risultati solidi, mentre per l'anno in corso registra un terzo degli infortuni. Le restrizioni imposte e il rallentamento delle attività hanno portato a una evidente diminuzione degli incidenti.

"Tra il 16 marzo e il 10 maggio si registra un calo del 30%", ha reso noto venerdì la Suva, presentando i conti a Lucerna. In seguito alla marcata flessione del numero degli infortuni professionali, intende adeguare i premi. Attualmente sono in corso discussioni con l'Associazione svizzera d'assicurazioni per verificare l'attuazione di questo adeguamento.

Inoltre i termini di pagamento sono prorogati almeno sino a fine giugno e fino a nuovo avviso non verranno inviati solleciti né avviate esecuzioni.

Secondo il rapporto relativo al 2019, "tutti i rami assicurativi presentano un equilibrio finanziario", con un risultato operativo lordo di 57,5 milioni di franchi. A dicembre, l'attivo fisso è salito da 50 a 54 miliardi, mentre gli investimenti di capitale operati hanno fruttato una performance del 9,3%.

ATS/AnP
Condividi