In questo periodo in Svizzera si fanno circa 50'000 tamponi alla settimana. Uno su cinque risulta positivo
In questo periodo in Svizzera si fanno circa 50'000 tamponi alla settimana. Uno su cinque risulta positivo (iSTock)

Il coronavirus torna a espandersi

Infezioni di nuovo in aumento in Svizzera dopo tre mesi – Cresce anche il numero dei ricoverati - Altri tre morti in Ticino

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il coronavirus, dopo 3 mesi di costante calo, torna ad espandersi in Svizzera. Gli ultimi dati diffusi dall’Ufficio federale della sanità pubblica indicano che crescono sia il numero delle infezioni sia quello dei ricoverati. Secondo Tanja Stadler, esperta di biostatistica del Poli di Zurigo già presidente della task force federale, l’evoluzione è legata alla variante BA.5 di Omicron molto trasmissibile cui è imputata la recente esplosione di casi in Portogallo.

 

La tendenza al miglioramento della situazione sul fronte pandemico, in atto da inizio marzo, si è interrotta attorno alla metà di maggio. Il cambiamento, con un tasso di riproduzione effettivo salito a 1,2 (implica un raddoppio dei casi ogni 2 settimane), è stato in un primo momento poco percettibile, ma ora è evidente. Tra il 31 maggio e il 6 giugno sono state accertate 10'289 nuove infezioni. La media a 7 giorni è passata da 962 a 1'473 casi con un aumento di oltre il 50%.

 

I pazienti ospedalizzati per Covid-19 sono 320 (+3%), 21 dei quali in terapia intensiva (+5%). Ci sono stati anche 4 decessi che hanno portato il totale a 13'350.

Altri tre decessi in Ticino

Si registrano segnali di peggioramento anche in Ticino. La scorsa settimana ci sono stati altri 3 decessi che hanno portato il totale da inizio pandemia a 1'193. Si tratta delle prime morti per Covid registrate dalla metà di maggio. Nessuno dei lutti è avvenuto nelle case per anziani dove, stando agli ultimi dati aggiornati fino 5 giugno dall'Associazione dei direttori (ADICASI), vi è un solo residente positivo.

 

 

I contagi settimanali sono passati da 334 a 379. Il totale delle infezioni accertate in laboratorio dall'inizio della pandemia ha così superato la soglia delle 150'000.

 

 

Negli ospedali ci sono 3 pazienti in più. Ora sono 37. Nel corso della scorsa settimana il numero dei degenti per Covid-19 era sceso fino a 28. Un dato tanto basso non si vedeva dalla metà del novembre 2021, nella fasi iniziali della sesta ondata. Poi però vi è stato il nuovo aumento.

Nessun decesso e 5 ricoveri nell’ultimo mese nei Grigioni

I Grigioni stanno vivendo un periodo piuttosto tranquillo sul fronte pandemico. Nell’ultimo mese (stando ai dati cantonali resi noti dall’Ufficio federale della sanità pubblica) si sono avuti 5 ricoveri a causa del Covid-19 e 0 decessi (l’ultimo, il 246esimo dall’inizio della pandemia, risale al 25 aprile scorso).

 

Dall’8 maggio al 7 giugno i contagi da coronavirus emersi sono stati 842. In totale, dal febbraio 2020, le infezioni accertate sono state 90'365 su una popolazione di 200'000 persone.

 
Diem
Condividi